:: L'associazione ::
Home
Chi siamo
Contatti
Circoli
Statuto nazionale
:: Partecipare ::
Associarsi
Fare un circolo
:: Iniziative e comunicati ::
Arci & friends
Comunicati
Comunicati nazionali
In circolo
:: Login ::
Username

Password

Remember me
Password Reminder
No account yet? Create one

Como senza frontiere
Image Coordinamento COMO SENZA FRONTIERE
Cercasi volontari

Nella serata del 19 luglio alcuni rappresentanti della rete hanno partecipato alla riunione della Rete dei servizi per la grave marginalità per organizzare concretamente come fronteggiare la situazione di "emergenza" legata all'arrivo a Como di migranti interessati ad attraversare il confine con la Svizzera. Como senza frontiere ha partecipato all'incontro vista la costante presenza serale alla stazione San Giovanni.

Si è deciso che, insieme a persone competenti che si occupano di queste cose da tempo, che a partire dalle 18.45 i volontari del coordinamento aiuteranno ad indirizzare i migranti dalla stazione verso la mensa in via Tommaso Grossi e alla parrocchia di Rebbio; qui potranno cenare una cinquantina di persone tra donne, famiglie, minori non accompagnati, scortati dai mezzi della CRI.
Per questo servizio servono tre/quattro volontari al giorno, fino a quando non si troverà una situazione più stabile.

I volontari dovranno trovarsi alle 18.45 alla stazione San Giovanni. Laura Castegnaro della cooperativa Lotta contro l'emarginazione darà loro istruzioni.
I soci e le socie Arci che volessero contribuire possono comunicarlo scrivendo a oppure a , indicando i giorni in cui ci si rende disponibili.

Oltre a ciò, dalle 21.30 Como senza frontiere continuerà con la distribuzione delle coperte e bisettimanalmente (mercoledì e venerdì) dei vestiti.


       Hanno già aderito alla rete Como senza frontiere: Arci Como, Arci-ecoinformazioni, Casa d’Arte asd Unione Sportiva Acli, Cgil Como, Comitato Cantù antifascista, Coordinamento Arte migrante Como, Coordinamento comasco per la Pace, Donne in nero Como, L’isola che c’è, Missionari comboniani di Como e Venegono, Parrocchia di Rebbio,  Prc/ Se provinciale Como, Scuola di italiano di Rebbio, Sel provinciale Como, Unione degli studenti Como, il consigliere comunale Luigi Nessi e la consigliera comunale Celeste Grossi.
    Per aderire scrivere a: .
 
   Ecoinformazioni cura la comunicazione ed ha realizzato e messo a disposizione della rete il sito dedicato  Como senza frontiere dove si possono trovare notizie e aggiornamenti.
Variazione orari e vacanze
Cambia la reperibilità del comitato provinciale Arci di Como
dal 18 luglio 2016
l'ufficio di via Lissi 6 a Como- Rebbio sarà aperto su appuntamento solo nelle mattine di martedì e giovedì dalle 9 alle 12
sarà invece reperibile telefonicamente al 328 64 61 062 o via mail scrivendo a tutte le mattine dalle 8.30 alle 12



Arci Como
sarà chiuso per ferie dal 29 LUGLIO al 24 AGOSTO compresi.

Durante le vancanze saremo raggiungibili per urgenze agli indirizzi mail e
BUONE VACANZE!
La Brexit non apra la strada alle destre e alla xenofobia
La Brexit non apra la strada alle destre e alla xenofobia Image
Continuiamo a batterci per un’Europa dei popoli, unita, democratica e sociale


Campanelli d’allarme ne sono suonati moltissimi in Europa, specialmente da quando è cominciata la grande crisi economica.
Si è perseverato in politiche fallimentari di austerità, impoverendo Stati e popolazioni. Si è scelta la politica dell’Europa fortezza contro i migranti, alimentando paure e intolleranza.  Le classi dirigenti hanno fatto orecchi da mercante (e non è solo una metafora).
Il voto a favore di Brexit è una campana che suona a morto. Il rischio dell’implosione della Ue – e anche dello stesso Regno Unito – è all’ordine del giorno. Il panico dilagante sui mercati, e le speculazioni conseguenti, forse si aggiusteranno. Ma per i popoli europei e per i migranti la situazione sarà peggiore rispetto a prima.
Non è un caso che le destre europee esultino per  l’esito del voto inglese, sperando in un effetto domino. Si rafforzerà la logica degli sciovinismi, delle piccole patrie, della xenofobia e del razzismo.
Se l’Europa vuole impedire la propria implosione bisogna cambiarne le politiche sotto ogni aspetto e ostacolare i rigurgiti nazionalisti, sospinti dalle destre estreme.
Il compito per le forze democratiche e progressiste è oggi più difficile. Ma noi non rinunciamo a batterci per un’Europa dei popoli, unita, democratica e sociale.
L’unico dato confortante è il voto dei giovani e giovanissimi: il 75% si è espresso per il remain, scommettendo su un futuro che non può essere ristretto in angusti confini.
[Arci Nazionale]
<< Start < Previous 1 2 3 Next > End >>

Results 1 - 3 of 8


banner-505x379-sito-2016.jpg







:: Arci Como :: pwr by reder 006 ::